AZIENDA AGRARIA

La Storia

Tutto ha inizio intorno agli anni ’40 , con la divisione dei terreni di famiglia tra i fratelli Urbani, i beni ripartiti 70 anni fa sono ancora oggi parte integrante dell’azienda agraria.

9Pochi anni dopo la suddivisione, a causa di uno spiacevole evento storico, viene a mancare il titolare dell’azienda Alberino, sua moglie Agata riceve in questo modo l’onere e l’onore di amministrare tutte le proprietà.

Agata con sacrificio e passione porta avanti l’azienda negli anni, occupandosi della mezzadria e dei coloni e successivamente cercando di arginare lo spostamento dei coloni verso le grandi città e l’abbandono dei terreni negli anni bui dell’agricoltura.

Negli anni 90, a seguito della sua morte, l’azienda viene amministrata dai figli Arturo Piergiorgio, detto Giorgio, e Graziana Urbani e successivamente per divisione tutte le proprietà vanno al figlio maschio.

In questi anni Alberino, figlio primogenito di Giorgio, grazie alla  passione che gli è stata trasmessa fin dall’infanzia e all’amore che da sempre lega la famiglia alle loro proprietà, inizia a ripristinare alcuni terreni inutilizzati, in particolar modo i terreni di Case San Pietro, abbandonati dal 1960 circa. Le mirabili opere di ripristino hanno permesso di creare impianti di piantine tartufigene e riprendere la produzione di cereali e foraggi.

A seguito della scomparsa di Giorgio, nei primi anni 2000, con il sostegno della consorte Vania, avviene l’ennesima trasformazione dell’assetto aziendale, realizzando il progetto delle opere di ristrutturazione dei casali di Montoro e Scheggino, iniziati ufficialmente nel 2003 e terminati nel 2008.

Inizia dunque il rinnovamento dei mezzi e delle tecnologie utilizzate, per una qualità elevata dei prodotti con costi di produzione equilibrati ed in linea con l’idea agraria, tutto in natura è riciclabile ed ecosostenibile.

Attività produttive

L’azienda agraria, collegata alle aziende turistiche, si sviluppa in tre aree geografiche ben distinte per il clima, l’altezza sul livello del mare e per  la diversità della flora; Monte Santo Pietro, Case Campore, Case Corviano.

Monte Santo Pietro:
Su di una superficie di circa 120 ettari, viene praticata la pastorizia di  ovini e caprini allo stato brado. In questi terreni vi è un forte presenza di “pianelli” o cave di tartufo, sia nero pregiato che scorzone estivo, dove i nostri ospiti si divertono nelle escursioni di caccia al tartufo, interamente da degustare nella Locanda. Le escursioni prevedono anche la ricerca delle erbe per preparare la cosiddetta  “misticanza”; saprosella, cicoria di campo, mastrici, raponzoli, caccialepri, asparagi di bosco, strigoli, bacche di ginepro e frutti di bosco.

Case Corviano:
La superficie totale di produzione è di 17 ettari. Alla produzione dell’olio extra vegine d’oliva sono dedicati 10 ettari e gli altri 7 alla coltivazione di cereali, grano, girasole e favino. Si trova sui Colli Amerini, che si estendono da Orte ad Orvieto, in una delle zone più adatte dell’Umbria per realizzare un prodotto di alta qualità.

Case Campore:
A Case Campore, su di una superficie di 24 ettari, viene prodotto il foraggio per tutti gli animali dell’azienda agraria, campi interamente seminati ad erba medica e a semina mista. Vengono seminati i legumi, lenticchie e farro che vengono utilizzati poi nelle degustazioni presso il Casale.
Gli animali presenti sono i suini allo stato brado e animali domestici come galline, conigli, anatre, somari,  tacchini e faraone. Questa piccola fattoria degli animali è aperta ai bambini con specifiche attività sul posto.

I prodotti

Il Tartufo – Viene ricercato nei terreni di proprietà dell’azienda nella zona del Casale di Scheggino. Tartufo nero pregiato e invernale nel periodo tra Dicembre e Marzo mentre il Tartufo estivo detto scorzone nel periodo tra Giugno – Agosto.
Olio – Viene raccolto per quasi la sua totalità nella zona del Casale di Montoro nel periodo tra Novembre e Gennaio, molitura a freddo. Per la maggior parte usato nei piatti di degustazione del Casale di Scheggino.
Farro e Lenticchie – Vengono coltivate nelle immediate vicinanze del Casale di Scheggino, si raccolgono ad Agosto.
La norcineria – Prosciutti, salami, salsicce, guanciale, coppa, lombello, capocollo vengono prodotti e insaccata nel periodo di Dicembre – Gennaio, nel Casale di Scheggino.
La macelleria – Produzione di carni fresche per la degustazione in Locanda; costine, salsicce fresche, arista e carni per grigliate.

L’allevamento

Fanno parte della fattoria maiali, pecore, capre, mucca, asinelli, anatre,  galline, gallo, polli, conigli, faraone e tacchini.

La maggior parte di questi è allevata per le loro carni e stanno benissimo sul menù della Locanda! Altri fanno parte della famiglia agricola, tanto da essere i protagonisti delle attività organizzate al Casale come “La Piccola Fattoria”, dove grandi e piccini vengono coinvolti nelle attività di allevamento.

Degustazioni

“Il Podere”
Bruschettina con Olio del Podere
Bruschettina con Tartufo del Monte Santo Pietro
1 calice di vino rosso a scelta

“La Valnerina”
Assaggio di salumi di produzione propria
Focaccia del casale fatta in casa
1 calice di vino rosso a scelta

“I sapori del Casale”
Assaggio di salumi di produzione propria
Focaccia del casale fatta in casa
Bruschettina con Olio del Podere
Bruschettina con Tartufo del Monte Santo Pietro
1 calice di vino rosso a scelta

Degustazioni 1
Degustazioni 1
Degustazioni 2
Degustazioni 3
Degustazioni 4
Degustazioni 5
Degustazioni 6